NORME

La vigilanza privata

Normativa di riferimento

1931

  • RD 18 giugno 1931, n. 773. Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza
  • RDL 26 settembre 1935, 1952 Disciplina del servizio delle guardie particolari giurate.
  • Legge 3 aprile 1937, n. 526 Conversione in legge del RDL 12 novembre 1936 concernente la disciplina degli istituti di vigilanza privata
  • RD 6 maggio 1940, n. 635 Regolamento per l’esecuzione del testo unico 18.06.1931 n. 773 delle leggi di pubblica sicurezza

13 dicembre 2007

  • Sentenza Corte di giustizia Europea 13 dicembre 2007 – Condanna dello Stato Italiano per violazione artt. 43 e 49 del Trattato istitutivo della Comunità europea

2008-2015

  • Legge 6 giugno 2008, n. 101 Conversione in legge, con modificazioni, del decreto legge 8 aprile 2008, n. 59, recante disposizioni urgenti per l’attuazione di obblighi comunitari e l’esecuzione di sentenze della Corte di Giustizia delle comunità europee
  • DPR 4 agosto 2008, n. 153 Regolamento recante modifiche al RD 6 maggio 1940, n. 635 per l’esecuzione del TULPS in materia di guardia particolari, istituti di vigilanza e investigazione privata.
  • DM 269/2010 “Disciplina delle caratteristiche minime del progetto organizzativo e dei requisiti minimi di qualità degli istituti e dei servizi di cui agli articoli 256-bis e 257-bis del regolamento di attuazione del TU delle leggi di pubblica sicurezza, nonché dei requisiti professionali e di capacità tecnica richiesti per la direzione dei medesimi istituti e per lo svolgimento di incarichi organizzativi nell’ambito degli stessi istituti.
  • Vademecum operativo per l’attuazione del DM 269/2010 – 24/03/2011 –
  • Decreto del Ministero dell’Interno 4 giugno 2014 n°115
  • Disciplinare del Capo della Polizia ai sensi dell’art. 6, comma 8 del DM 4 giugno 2014, n. 115 – 27//02/2015;
  • M. 25 febbraio 2015. Regolamento recante modifiche al D.M n. 269/2010

Leggi speciali (servizi svolti da personale diverso dalle guardie giurate – Classe C, ex art. 2, comma 2, lettera a DM 269/2010)

Addetti ai servizi di controllo attività di intrattenimento e spettacolo

  • Decreto del Ministero dell’Interno 6 ottobre 2009, adottato ai sensi dall’art. 3, comma 9, della L 15.7.2009 n. 94 – Impiego del personale addetto ai servizi di controllo delle attività di intrattenimento e di spettacolo in luoghi aperti al pubblico
  • Il D.M. Interno 30.6.2011 modifica l’art. 1 D.M. Interno 6.10.2009 – prescrive il possesso dei requisiti di cui all’art. 11 del R.D. 18.6.1931 n. 773 (Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza).
  • Accordo tra Ministero dell’Interno, Regioni e Province Autonome di Trento e Bolzano (Conferenza Stato-Regioni 29 aprile 2010) – regolamenta le modalità per l’organizzazione e l’erogazione dei corsi ex art. 3 DM 6/10/2009 da parte degli enti territoriali, al fine di renderli coerenti con le finalità ed i contenuti del decreto del Ministro ed uniformemente applicabili sul territorio nazionale.

Assistenti sportivi denominati steward negli impianti sportivi

  • Decreto Legge 8 febbraio 2007, n. 8 convertito con Legge 4 aprile 2007, n. 41 – art. 2ter
  • Decreto 24 febbraio 2010.

Norme speciali (servizi riservati alle guardie giurate – Classe A – ex art. 2, comma 2, lettera a DM 269/2010)

Addetti ai servizi nei porti, aeroporti e stazioni ferroviarie e relativi mezzi di trasporto

  • DM 85/1999 (Regolamento in materia di affidamento in concessione dei servizi di sicurezza in ambito aeroportuale)
  • Legge n. 155/2005, art. 18, misure per il contrasto del terrorismo internazionale e della criminalità
  • Il DM 154/2009 sui servizi di Polizia sussidiaria (Regolamento recante disposizioni per l’affidamento dei servizi di sicurezza nell’ambito dei porti, delle stazioni ferroviarie e dei relativi mezzi di trasporto)
  • Disciplinare del Capo della Polizia 26 febbraio 2015 ai sensi dell’art. 6 Del decreto ministeriale 15 settembre 2009, N. 154 – sulla formazione delle Guardie giurate addette ai servizi di vigilanza sussidiaria

Sicurezza sussidiaria e antipirateria a bordo navi

  • decreto-legge 12 luglio 2011, n.107, misure urgenti antipirateria
  • DM 266/2012 (attuativo delle disposizioni dell’articolo 5, commi 5 e 5-bis, del decreto-legge 12 luglio 2011, n.107) Regolamento recante disposizioni per l’impiego di guardie giurate a bordo delle navi mercantli battenti bandiera italiana che transitano in acque internazionali a rischio pirateria

Le norme tecniche di standardizzazione

  • UNI 10891:2000 Istituti di vigilanza privata – Requisiti

Sugli Istituti di vigilanza privata e sui servizi

  • CEI EN 50518:2014, parti 1, 2, 3 Centrali di Telesorveglianza. Caratteristiche procedurali, strutturali e di controllo

Sulle caratteristiche delle centrali operative e centrali di telesorveglianza

Sostituisce la UNI 11068:2005 “ centrali di telesorveglianza – caratteristiche procedurali, strutturali e di controllo

  • UNI 10459:2015 Funzioni e profilo del Professionista della Security aziendale

Sulla figura del professionista della Security in azienda

Sostituisce la UNI 10459:1995 – “funzioni e profilo del professionista della Security aziendale”